Foglio anarchico e libertario del gruppo Kronstadt Toscano

Si torna sempre a dicembre. Riflessioni a dieci anni dalla rivolta di Venaus

Si torna sempre a dicembre. Riflessioni a dieci anni dalla rivolta di Venaus

Pubblichiamo questo post da Anarres-info precisando che al corteo dell’08 dicembre hanno partecipato 20000 persone.

Quest’anno sono dieci anni. Dieci anni passati in un lampo, ma lunghi. Lunghi come le notti di veglia, le marce popolari, i presidi ai cancelli, le cene con il gas e la doccia fredda. Lunghi come le ore in cella di chi ci è stato sottratto, di chi ha perso la propria libertà per provare a regalarne un po’ a tutti.
In questi anni in Valle è venuta tanta gente. La loro stagione è stata l’estate. Ogni autunno tornano a casa a perpetuare la storia della Valle che resiste. Capita di chiedersi quali immagini, memorie portino con se.
La pasta cucinata nel tendone/cucina del campeggio, il fumo dei lacrimogeni e il respiro che si mozza, i canti di lotta e le urla di chi viene pestato, i sentieri di notte, le assemblee, le battiture. Il tempo sospeso della lotta. Vera vacanza, sospensione della quotidianità, rottura dei suoi ritmi, dei suoi riti, dei suoi obblighi.
Linfa preziosa da tenere da parte per l’inverno.

Leggi tutto l’articolo al seguente indirizzo:
http://anarresinfo.noblogs.org/2015/12/05/si-torna-sempre-a-dicembre-riflessioni-a-dieci-anni-dalla-rivolta-di-venaus/