Foglio anarchico e libertario del gruppo Kronstadt Toscano

Testet: ucciso da una granata “non letale”. La lotta continua!

Testet: ucciso da una granata “non letale”. La lotta continua!

Il gruppo AL d’Agen e Toulouse era presente sabato 25 ottobre alla manifestazione contro la diga di Sivens (Tarn), “grande opera inutile”, voluta dalla potere PS, fortemente contestata dalla popolazione locale e violentemene difesa a colpi di manganello e granate definite “non letali”. Sabato, una di queste ha fatto un morto.

Rémi Fraisse, un giovane di Toulouse, è morto a Testet (Tarn) durante la notte tra sabato 25 e domenica 26 ottobre.

 

Già si parla di “manifestanti pacifici” da una parte, ed “anarchici violenti” dall’altra. Occasione attesa dal governo per inviare le sue milizie, “fare pulizia” e tentare la divisione del movimento.

 

Il potere socialista locale (consiglio generale) e nazionale (governo Valls), inviando da diversi mesi le sue guardie, contro gli zadisti occupanti il Testet, non ha fatto che inasprire un clima deleterio e violento che ha scaturito una violenza da parte della milizia dell’estrema destra locale.

La scalata di violenza quotidiana, istituzionale e non, ha indotto negli zadisti una collera legittima che non poteva che sfociare in un dramma che i militanti locali sapevano, con ogni evidenza, che si sarebbe verificato.

Rémi, militante ecologista e studente a Toulouse, ne ha pagato il prezzo.

Il gruppo di AL di Toulouse, presente ieri sera al assembramento convocato a Saint-Etienne, condanna tutte gli interventi della polizia, e continuerà a partecipare agli assembramenti che si terranno nei prossimi giorni per esprimere la nostra tristezza e collera di fronte alla repressione poliziesca che ha ucciso un nostro compagno questo fine settimana.

Assicuriamo tutto il nostro sostegno ai/lle resistenti/e di Testet, che continuano la lotta sul luogo. Inviamo le nostre più sentite condoglianze alla famiglia di Rémi

Alternative libertaire Toulouse

Come redazione kronstadt ci uniamo alla solidarieta espressa dai compagni/e francesi e porgiamo sentite condogliamze ai familiari del giovane ucciso.